sabato 8 marzo 2008

8 MARZO
FESTA DELLA DONNA
Oggi e la festa della donna, vorrei ricordare le grandi battaglie civili da Loro fatte, dalla nascita del movimento femminista(in Italia nacque agli inizi del 1966) alle grandi manifestazioni pacifiche per la parità uomo/donna, per fare approvare leggi importanti, che poi sono passate come quella del Divorzio e poi, successivamente, anche quella sull'aborto(la legge 194) tutt'ora molto discussa dall'ala più radicale dei cattolici sia del Partito Democratico che(e soprattutto) quella dei partiti del Popolo delle Libertà e dell'Unione Democratica Cristiana.
In occasione della festa della donna all'università "La Sapienza" di Roma un gruppo di femministe pacifiste dei collettivi di Sinistra ha protestato pacificamente(e soprattutto non con violenza ma solo con le Loro parole di dissenso) contro la manifestazione dell'associazione di destra Azione Universitaria che , hanno definito la protesta, come aggressiva e violenta che ha offeso, per Loro non poco la manifestazione dell'associazione, la cosa che mi ha fatto più ribrezzo e che il direttore del Secolo d'Italia, giornale che in passato ebbe diverse accuse di apologia di fascismo e sul Loro giornale fanno grandi elogi al Duce e al fascismo, ha fatto(lui dice per scherzarle) il saluto romano ma non solo, anche alcuni manifestanti di Azione Universitaria fecero il saluto romano alle ragazze, e poi dicono che le ragazze dei collettivi avevano iniziato a provocare... Mah.. I manifestanti di Azione Universitaria che hanno fatto..
TUTTA LA MIA SOLIDARIETA' va alla protesta delle femministe pacifiste dei collettivi di sinistra che manifestavano pacificamente il Loro dissenso per la manifestazione di Azione Universitaria.
Il direttore del Secolo d'Italia dice, hanno iniziato a provocare con insulti e sputi e leha ingiustamente denunciate, vorrei ricordare che l'Italia è un paese Libero dove vige la Libertà di Parola e di Pensiero!

3 commenti:

  1. amicidiSpartaco08 marzo, 2008 19:55

    Compagni!
    Vi invitiamo, noi amici di Spartaco, a visitare e a leggere la rivista internazionalista appena nata sul nostro sito!
    Se poi, siete interessati a collaborare con noi, basta che ci contattate.
    Saluti Rossi!

    RispondiElimina
  2. cittadini liberi10 marzo, 2008 17:06

    poveriscemi, non vi prendono più neanche a cuba, forse in birmania...o in sudan.
    gente come voi distrugge il futuro!

    RispondiElimina
  3. CIAO eNLY..
    Certo che ti eggo, ogni giorno..
    Solo che ho sempre meno tempo e commento sempre meno.. in moltissimi blog!
    Questa cosa non mi fa piacere, ma non posso fare altrimenti..
    Cmq ti seguo sempre :-)

    RispondiElimina