domenica 10 agosto 2008

MOSCA INVADE LA GEORGIA
E PUTIN SI DISCOLPA


L'esercito russo ha invaso la Georgia, tante le città bombardate tra cui la capitale Tblisi, trentamila i profughi che sono scappati dalle zone di guerra, quattromila militari russi sono sbarcati a Abkhazia.
Mosca continua ad inviare sempre più truppe in Georgia e la guerra sta peggiorando sempre di più. La resistenza georgiana continua ad essere sempre più massiccia e sta creando molte difficoltà all'avanzata dell'esercito russo.
Putin si corregge, e per togliersi i sensi di colpa denuncia il suo stesso governo(cose dell'altro mondo..) di 'genocidio' nei confronti del popolo georgiano, e già, prima lancia il sasso e poi chiede scusa, Davvero una bella e ingegnosa trovata questa.
Ma d'altronde Putin, l'amichuccio di Bush deve togliersi le sue responsabilità dalla questione georgiana no? Putin deve pur fare bella figura davanti all'Europa e al suo amichuccio Bush o No?
Nella parte meridionale della Georgia passa un oleodotto che alla Russia interessa E NON POCO.

Questo oleodotto non interessa Solo alla Russia(come logico in uno stato vicino) ma anche ad altri stati come Stati Uniti e Europa(che stanno premendo sulla Russia per cercare di farla ritirare dal suolo georgiano), D'altronde il petrolio e la causa maggiore di ogni guerra.
SOLO ORA BUSH ALZA LA VOCE CONTRO IL "GOVERNO" RUSSO DICENDO ALLA RUSSIA DI FERMARSI, ma non poteva pensarci prima??? Questo fatto mi ha fatto venire in mente la guestione della Cecenia che è ormai ridotta ad un cumulo di rovine, con una 'capitale'(se si può definire così) ridotta a brandelli con palazzi ormai in gran parte distrutti e ridotti in macerie dalle continue invasioni da parte dell'esercito russo ma di questo il governo degli Stati Uniti non dice nulla, George Bush non ha ancora detto nulla sulla guestione della Cecenia che da anni si ribella alla Russia per avere la propria indipendenza.
Putin, l'amichuccio di Bush non vuole avere preoccupazioni e pensieri sulla guerra in Georgia e quindi si discolpa anzi attacca persino il suo stesso governo accusandolo di 'genocidio' ma ormai si sa, pur di togliersi qualche brutto pensiero in più e disposto a tutto come il suo amichuccio difatti.

7 commenti:

  1. ma che cazzo dici! la russia è intervenuta giustamente per difendere l'ossezia! voi trotzkisti siete proprio dei filo-americani...

    RispondiElimina
  2. @ Anonimo Stalinista:
    1 Voi stalinisti difendete così tanto la Russia di Putin che ha tolto il mausoleo di Lenin dalla piazza rossa, ha fatto provocare le ire dei partiti postcomunisti russi che hanno manifestato più volte in Piazza a Mosca e sono stati presi a manganellate dalla polizia, ha fatto reprimere con la polizia la manifestazione degli omosessuali a Mosca(sono stati aggrediti anche due militanti di Rifondazione Comunista che manifestavano a favore degli omosessuali Luxuria e Cappato) Putin NON E UNO DI SINISTRA E COMUNISTA come pensi Te(anche gli stalinisti in generale?), e un fascista e secondo me anche un pochino leccaculo degli Stati Uniti, Putin e uno che lecca il culo quando vuole e poi lo mette nel culo agli altri quando invece le cose si mettono male come in Georgia e poi Voi stalinisti, che amate alla follia Stalin, i russi Vi hanno bombardato la città natale del Vostro grande leader distruggendo anche un museo a lui dedicato e preso ogni anno di mira da migliaia di nostalgici da tutto il mondo, Tu cosa ne pensi? Non li criticheresti? E firmati almeno..
    2 Noi trotkisti filo-americani? Ma se gli Stati Uniti li attacco in molti miei post. Poi per quanto riguarda le presidenziali del 4 Novembre negli USA simpatizzo per Obama, un nero, uno che va controcorrente e fa molti cenni a grandi leader del movimento dei neri in America(forse il blogger Trotsky non sarà d'accordo con me) ma tra i mali minori preferisco di gran lunga il male minore poi, se Barak Obama si comporterà male politicamente non esiterò a criticarlo anche aspramente.
    Tu preferiresti uno come McKaine così altro che un Iraq2 o un Afghanistan2 la mettera nel culo a tutti Palestinesi compresi.
    3 Facile "Difendere l'Ossezia" con bombardamenti aerei nelle città georgiane causando un numero indecifrabile di morti anche tra i civili non e con una guerra che ha costretto trentamila civili a scappare dalle proprie case per evitare i bombardamenti.
    Non e con un'invasione che si difende l'Ossezia e poi in Georgia c'è il petrolio, nel Sud della Georgia c'è un lungo oleodotto che interessa non solo alla Russia ma anche agli Stati Uniti e all'Europa il petrolio e la causa maggiore delle guerre fin dal '900.
    4 Il termine "amichuccio" e dispregiativo nei confronti di George Bush non ho parlato di amichetto o amicone, e vero, Putin critica a volte il governo degli Stati Uniti per la sua politica estera oppressiva ma ricordo che in Russia come negli USA non si rispettano molto i diritti umani e la politica estera di questi due stati non mi sembra molto pacifica nei confronti degli altri paesi da Loro odiati e considerati nemici e per questo bombardati e invasi.
    Per giunta Putin ha ospitato più volte Bush nella sua dacia a Mosca(come moltissimi leader occidentali tra cui Berlusconi che, per un certo periodo di tempo lo ha perfino elogiato con il suo solito sorrisino) ha parlato moltissimo con George Bush e ha partecipato a tutti i G8 con gli stai più potenti del mondo.
    5 Se per te Putin e un grnadissimo leader Comunista(più ista che Comunista) beh, contento te, io ti ci vedo a Mosca magari nella Piazza Rossa a sbandierare la bandierina a stelle e striscie con migliaia di sostenitori di Putin.
    Davanti a te Putin e George Bush sorridenti davanti a quelle migliaia di persone sventolanti bandierine statunitensi e russe.

    RispondiElimina
  3. Non capisco, ma cosa vuoi? I russi devono sparire perchè così dicono alcuni sbandati del defunto movimento 'trotzkista'?
    Apparte il fatto che parecchi 'trotzkisti' finirono con il collaborare con la Cia e i servizi inglesi (Vanessa Redgrave). Mi spieghi perchè non spieghi che i trentamila profughi, sono osseti che non scappano dai russi ma dai tuoi amici 'resistenti' georgiani.
    E' stato il fascista saakashvili ad attaccare l'Ossezia, uccidendo 2000 civili inermi, ma in 48 ore ti sei dimanticato tutto. Gli Osseti (e i russi) possono essere sterminati. Perchè così volgiono i padroni di questa feccia di 'sinistra alternativa' di checche e froci 'politicalmente corretti'. Puah!
    Sei così rivoluzinario che ti bevi tutta la merda che defeca raiset?
    Questa è macchiettismo; eppoi dicono che i trotzkisti vengono rappresentati come nemici del movimento comunista...
    Sfido, con questi discorsi senza senso!
    Cos'è? Rifacciamo ciò che è stato fatto nel caso del Kossovo, dove canaglie come Antonio Moscato, Francesco Ricci e Bandiera Rossa hanno esaltato l'UCK. Ed oggi stanno tutti zitti sui crimini dei loro 'kompagni' kosovari.
    Ma sì! Andate con Vendola e insultate Che Guevara, manifestando con i nazisti del partito redicale, i mafiosi kosovaro-georgiani (resistenti, ah! ah! ah!) e i monaci pedofili del tibet.
    Ma giù le mani da Trotzkij! Ché la gente che faceva i discorsi come il tuo la metteva al muro!

    Ps. studiati il caso della cecenia, a meno che non vuoi arruolare nella 'Rivoluzione Bolscevica' prossima ventura, anche wahabbiti, mafiosi turchi, fascisti di tutti i tipi, neocon e sionisti, e spie della Cia.
    E non chiamarmi stalinista!

    RispondiElimina
  4. La risposta al Tuo commento un pò offensivo la trovi nel tuo blog Trotsky. E poi, se e vero che il governo georgiano ha massacrato 2000 osseti come dici tu allora torto c'è l'avrebbe di più la Georgia ma anche la Russia non a proprio ragione anzi tanti torti c'è l'avrebbe anche lei perchè invadere, bombardare anche città(tra cui la capitale Tblisi) ammazzando centinaia di civili innocenti beh, non posso dare tutta ragione alla Russia di Vladimir Putin, mi dispiace.

    RispondiElimina
  5. Allora,
    1. Io mi firmo sempre.
    2. Putin ìha ragione, perchè:
    a) ha liquidato gli oligarchi mafiosi che stavano massacrando la Russia.
    b) ha aiutato la ripresa economica e sociale della Russia (sai sono nati più bambini e ci sono stati più matrimoni negli utlimi anni, rispetto alla depressione che c'era ai bei tempi della democrazia di Elc'in e Pacolli), certo posso capire a chi, a sinistra, ritiene dei valori assoluti l'aborto e i pacs tra omosex. Ma ancora la vita va avanti con i figli che nascono e uomini e donne che convivono.
    Siamo ancora lontani, per fortuna, dall'utopia tremenda dei figli in provetta e della partenogenesi da singoli indivui (magari del 'terzo/quarto sesso'). Solo a pensarci vengono i brividi.
    c) ha ridato peso e dignità alla Russia, ha riequilibrato il panorama internazionale. Altrimenti avremmo avuto una caterva di guerre umanitaria, per cui poi fare, in modo squallidamente ipocrita, le marcette ad Assisi.
    2) Il Mausoleo di Lenin è sempre lì, purtroppo! Lenin voleva essere seppellito a Cimbirsk, nella tomba di famiglia.
    3)Picchiare un parassita come luxuria non è reato! I russi hanno auvto almeno 7 (sette) milioni di morti a causa delle 'riforme' economiche, delle guerre e delle epidemie. E lui che fà? Va a dire loro come è bello prenderla nel culo! Beh, è stato accontentato!
    4) I 'comunisti' picchiati, sono i famigerati nazi-bolscveichi di Eduard Limonov. Un fascista (ebreo!) che si traveste da comunista (stalinista!) e si fa pagare dalla CIA e dal miliardario genocida statunitense George Soros.

    Basta come risposta?

    RispondiElimina
  6. Tutto sbagliato...in nome del potere e del petrolio...etc. Saluti.

    RispondiElimina
  7. Anonimo Stalinista
    concordo in pieno con Trotzkij anche se nn dire che quel porco sionista di Limonov è stalinista! per il resto ti quoto al 100%

    RispondiElimina